Patrimonio dell’immaginario condiviso

Nell’epoca dei selfie, di Instagram, dei social in genere, meglio non dimenticarsi che la “pubblicazione” è il battesimo di una fotografia, il suggello definitivo; esso presuppone la responsabilità e la consapevolezza di un atto irreversibile.

Una volta licenziata e pubblicata la foto diventa patrimonio dell’immaginario condiviso e, come tale, non più modificabile. E se cancellata, cmq rimane: vista, commentata, registrata in rete e nella memoria.

Informazioni su Andrea Torinesi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: