Presentazione dell’assente

Abbiamo fenomeni di totalizzazione, di completamento, di integrazione, di riempimento di lacuna, possiamo cioè assistere alla “presentazione dell’assente”. Il fatto più primitivo e universale è la segmentazione del campo in figura e sfondo. Ora, tale articolazione figura-sfondo, implica sempre un completamento dello sfondo che esiste, continua, passa dietro la figura. Ma c’è di più: non solo ogni oggetto fenomenico vissuto come figura giace su uno sfondo presente dietro di esso, ma possiede fenomenicamente un suo proprio dietro. Questa parte posteriore non è visibile ma è ben presente fenomenicamente. (Kaniza)

Informazioni su Andrea Torinesi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: